Conosciamoli meglio: Les Folies Bergère

Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

Folies Bergère è uno dei teatri più famosi e spettacolari di Parigi dal 1 maggio 1869, data di apertura;  fu progettato, ispirandosi all’Alhambra Music Hall di Londra, dall'architetto francese Plumeret per ospitare le opere dei più illustri musicisti e compositori.

Durante il suo primo periodo di attività, il teatro ospitò principalmente concerti, operette e spettacoli comici poi lentamente ha iniziato ad acquistare sempre più fama, fino ad accogliere le punte di diamante del cabaret francese come Charlie Chaplin. Era un locale diverso da tutti gli altri in città, in cui dominava la Comedie Fraçaise: durante le rappresentazioni teatrali agli spettatori erano offerti cibi e bevande da gustare mentre si godevano le esibizioni. Vi era poi una sala teatro, dove si tenevano dibattiti politici, balletti, operette e pantomima.

Questo tipo di locale già esisteva nel XVIII secolo, ma durante la Rivoluzione Francese e il successivo dominio napoleonico molti furono obbligati a chiudere a causa della forte rigidità e autorevolezza del potere centrale.

In origine il suo nome era Folies Trévise come la strada adiacente all'edificio; il luogo dove sorge inizialmente era un grande magazzino demolito appositamente per ospitare questo teatro anche grazie alla collaborazione dell’attrice Madame Cornelie, socia della Comedie Française. Grazie alle sue conoscenze riuscì ad evitare che il teatro dovesse pagare le pesanti tasse imposte alle nuove costruzioni  e sottostare alle complicate regole della municipalità parigina, che rendevano davvero difficile aprire un nuovo teatro.

Nel settembre del 1872 il nome diventò quello odierno, poiché la famiglia Trevise si sentiva oltraggiata nell'essere associata a un teatro di varietà!

È un luogo così affascinante da ispirare il pittore Édouard Manet per il suo quadro “Un bar aux Folies Bergère". Grazie all’attrazione che ha prodotto nel corso degli anni Rue Richer 32, IX arrondissement, la via dove sorge, è diventata uno dei centri nevralgici del divertimento parigino.

Durante la Belle Époque era uno dei punti di riferimento più importanti per gli artisti nonché la principale music hall della città. Tuttora continua ad ospitare numerosi spettacoli e un ristorante, conservando la magica atmosfera che aveva tra la fine del 1800 e gli inizi del 1900: chi vi entra si sente completamente trasportato indietro nel tempo!

Peccato che poi con l'arrivo del cinema questi locali entrarono in forte crisi e furono costretti a chiudere; Les Folies Bergère, però,  fu uno dei pochi a resistere riuscendo ad evolversi in teatro ristorante.

I personaggi più famosi che tennero uno spettacolo in questo magico luogo furono l'incantatrice di serpenti Nala Damajenti, il cantante Maurice Chevalier, il comico Raimu e, come già ricordato, il grande Charlie Chaplin.

Les Folies Bergère, dunque, non è solo un teatro o un locale dove i turisti possono andare a trascorrere una serata , ma è un luogo ricco di storia.

 

 

 

 

 

 

Bibliografia: http://www.google.com/amp/s/www.vivaparigi.com/cabaret-a-parigi-les-folies-bergere/amp/, https://cultura.biografieonline.it/le-folies-bergere/,

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna


Questo articolo é stato letto: 45 volte

Leggi anche:

Choose your language!
Arabic Chinese_simplified English French German Japanese Portuguese Russian Turkish
Social

Facebook Wstoriadellarte

Twitter @wstoriadellarte

Instagram @wstoriadellarte_

Youtube wsavonainarte

http://www.wstoriadellarte.eu/new/images/youtube-banner-video.png
Lezioni digitali
http://www.wstoriadellarte.eu/new/images/immagini_plugin_flash/1 rin.jpghttp://www.wstoriadellarte.eu/new/images/immagini_plugin_flash/assss.jpghttp://www.wstoriadellarte.eu/new/images/immagini_plugin_flash/goo.jpghttp://www.wstoriadellarte.eu/new/images/immagini_plugin_flash/i soll.jpghttp://www.wstoriadellarte.eu/new/images/immagini_plugin_flash/immmm.jpghttp://www.wstoriadellarte.eu/new/images/immagini_plugin_flash/or.jpg
Utenti online
 159 visitatori online

Con il patrocinio

della Delegazione di Savona

Sito del FAI di Savona

Ora siamo anche su Youtube!

 

Iscriviti al canale dedicato ai beni culturali

del territorio savonese!


Storia dell'Arte.eu è segnalato da:
 Il Blog dell'Arte