Arte e storia dell'arte

Un tesoro di epoca vichinga scoperto per caso

Un tesoro di epoca vichinga scoperto per casoCollane, anelli, spille e monete d'argento: il ricco bottino trovato da un 13enne su un'isola del Baltico potrebbe essere appartenuto al re danese Aroldo I, da cui prende il nome il Bluetooth.

Lo scorso gennaio l'archeologo amatoriale René Schön e Luca Malaschnitschenko, uno studente di 13 anni, erano a caccia di tesori sull'isola tedesca di Rügen, nel Baltico, quando i loro metal detector si sono imbattuti in quello che sembrava un pezzo di alluminio.

Si trattava invece di argento, una piccola parte di un più corposo tesoro: questo weekend, più estesi scavi archeologici in un'area...
 

Chi ha inventato il primo selfie?