"In bed, the kiss"

Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

E’ un dipinto del pittore francese Henri de Toulouse - Lautrec, risalente circa al 1892-1893. Toulouse arriva a Parigi dalla campagna, e fin da subito diviene parte attiva della mondanità parigina, frequentando cabaret, circhi e soprattutto case di tolleranza, dove le sue menomazione fisiche, dovute ad alcuni problemi alle ossa, non divengono fonte di giudizi e sono ignorate. E’ un esponente del post-impressionismo e dà importanza non tanto al paesaggio, quanto ai soggetti, protagonisti assoluti dei suoi quadri. Disse infatti “ Solo la figura esiste, il paesaggio non è che un accessorio “.

Toulouse iniziò a catturare con i suoi pennelli la miseria e la nobiltà di quei posti tormentosi che frequentava, in particolare delle case di tolleranza. Vivendo a stretto contatto con le filles de maison Toulouse-Lautrec ebbe l'opportunità di documentare gli splendori, le miserie, i vizi di queste prostitute con una sensibilità acutissima, senza scadere né in patetismi né in condanne, e ricorrendo invece a un realismo asciutto e penetrante.

Se uniamo tutte queste notizie, ecco che abbiamo davanti agli occhi  “In bed, the kiss “, un quadro che rappresenta una scena d’intimità tra due prostitute, con grande dolcezza e sensibilità, in totale contrasto con le mortificazioni che queste donne subivano davanti a uomini che le vedevano come un mero sfogo sessuale. Una scena di amore autentico, disinteressato, come un rifugio caldo rispetto ad una realtà tanto fredda e dura che dovevano affrontare ogni giorno. Ciò che mi ha colpito di questo quadro è l’ambientazione domestica e estremamente reale, come se Toulouse avesse realmente assistito a questa scena così personale e intima; è un vero e proprio sprazzo di vita quotidiana,, normalizza e allo stesso tempo eleva ad una dimensione quasi surreale questa passione. Può sembrare un controsenso dire che allo stesso tempo è scena reale e scena di un’altra dimensione, ma credo che osservare questo dipinto sia come osservare da una finestra ciò che accade in una casa a noi sconosciuta; sappiamo che esiste, che è reale, ma nel momento in cui guardiamo all’interno di questa finestra, è come se fossimo proiettati all’interno di un universo a cui non apparteniamo, ma che è solo delle due donne e della loro passione. Il contrasto tra i colori freddi delle lenzuola e la pelle rosate delle donne fa risaltare i soggetti, unici protagonisti della narrazione; non c’è un paesaggio, ma solo le pieghe delle lenzuola che avvolgono le due amanti e nessun elemento superfluo che ci possa distrarre.                                                                                              Non si ci concentra sull’aspetto erotico o sensuale, ma sul loro abbraccio delle due amanti appena sveglie, ancora assonnate, sullo stringersi a vicenda e sul guardarsi con gli occhi socchiusi. Non sono in posa per essere ritratte, ma stanno davvero vivendo il momento che viene a noi proposto. Rappresenta l’amore come delicato ed emozionante, personale ed avvolgente, andando oltre ad una classica rappresentazione fisica e plastica dell’amore, visto soprattuto come passione travolgente.

Con questa libera espressione figurativa dell'eros omosessuale Toulouse-Lautrec intendeva lanciare un grido di protesta contro la miopia dell'uomo, per via di aberranti pregiudizi etici, religiosi e sociali, disprezzava, umiliava ed emarginava soggetti più fragili e deboli: di questa diffusa riprovazione soffrivano non solo le prostitute lesbiche ma lo stesso Toulouse-Lautrec, il quale - come si è già detto - era afflitto da una grave malformazione ossea. In una società dove destavano scandalo persino i nudi contemporanei - si pensi a Colazione sull'erba - le opere a sfondo omoerotico erano dopotutto pressoché bandite: «come se l’omosessualità fosse propria solo delle donne di malaffare, e non certo nella Parigi perfetta e illusoria che disprezzò Toulouse-Lautrec» commenta, in tal senso, Marta Merigo.

Queste due amanti sono protagoniste di più dipinti di Toulouse, che vi riporto qua

Fonti : https://www.tn2magazine.ie/in-bed-the-kiss/

https://it.wikipedia.org/wiki/A_letto

"Il cricco di Teodoro - Itinerario nell'arte"

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna


Questo articolo é stato letto: 108 volte

Leggi anche:

Choose your language!
Arabic Chinese_simplified English French German Japanese Portuguese Russian Turkish
Social

Facebook Wstoriadellarte

Twitter @wstoriadellarte

Instagram @wstoriadellarte_

Youtube wsavonainarte

http://www.wstoriadellarte.eu/new/images/youtube-banner-video.png
Lezioni digitali
http://www.wstoriadellarte.eu/new/images/immagini_plugin_flash/1 rin.jpghttp://www.wstoriadellarte.eu/new/images/immagini_plugin_flash/assss.jpghttp://www.wstoriadellarte.eu/new/images/immagini_plugin_flash/goo.jpghttp://www.wstoriadellarte.eu/new/images/immagini_plugin_flash/i soll.jpghttp://www.wstoriadellarte.eu/new/images/immagini_plugin_flash/immmm.jpghttp://www.wstoriadellarte.eu/new/images/immagini_plugin_flash/or.jpg
Utenti online
 188 visitatori online

Con il patrocinio

della Delegazione di Savona

Sito del FAI di Savona

Ora siamo anche su Youtube!

 

Iscriviti al canale dedicato ai beni culturali

del territorio savonese!


Storia dell'Arte.eu è segnalato da:
 Il Blog dell'Arte