"The Earth without art is just eh"

Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

Non bisogna pensare all’arte come a un lusso per persone esperte, o una chance per il tempo libero. L’arte si respira continuamente, la sua essenza e funzione sono impercettibili all’occhio umano ma battono nel petto. Il suo valore è universale e collettivo anche se non ne abbiamo sempre piena consapevolezza.

L’arte svolge un ruolo fondamentale per tutti noi, non solo perché possiamo osservare, beneficiare e approvvigionarci dei frutti degli artisti ma per il suo ruolo ontologico nella vita dell’uomo. Analizzando la questione da un piano psicologico possiamo parlare di simboli, ovvero quella componente dell’arte che ha avuto e ha un ruolo fondamentale nella significazione della storia dei popoli. In base alla significazione, cioè alla capacità di elaborare e condividere matrici di senso, le persone possono mettere in atto efficaci risposte di adattamento al contesto: capire i propri ruoli, strutturare un’immagine di sé, degli altri e mettere in campo risposte adeguate al contesto e alla situazione.

Tuttavia il ruolo dell’arte non è limitato alla sopravvivenza e all’adattamento dell’uomo, ma trascende questi aspetti per affermarsi come strumento sublime di creazione e interpretazione della realtà. Non a caso basta pensare come nei momenti più bui e tenebrosi della storia dell’umanità, l’arte ha rappresentato un barlume, una lampadina di vita. Ad esempio Frankl, psicologo ebreo, deportato nei lager, nella sua biografia scrive come avesse visto molte persone salvarsi perché consapevoli del fatto che la vita non aveva perso senso, avevano ancora speranza nel futuro; la significazione si era aggrappata a quel poco rimasto e combatteva coi denti per far vivere e non solo sopravvivere i deportati. L’arte non è imitazione o copia; dall’arte si origina la storia, il senso, è il sentiero da seguire per arrivare alla conoscenza e a volte anche alla follia. Inoltre, diventa anche uno degli strumenti supremi per sostenere e direzionare il cambiamento.

Mondrian, nei primi del 1900, rivoluziona il linguaggio artistico. Tutti sono in grado di riprodurre un quadro di Mondrian, se armati di pennello e tempera nera, bianca, rossa, blu e gialla, ma per primo inventa un linguaggio criptico, una sorta di codice binario pittorico, con il quale mostra il suo punto di vista: una realtà immutabile al di là del loro aspetto mutevole.

Nato e cresciuto in un'Olanda calvinista, risente del clima culturale di fine 800; per lui il concetto della predestinazione si esprime nel fatto che la realtà profonda sia di per sé immutabile, e dunque ne è profondamente vittima quanto impotente. Si trasferirà negli Stati Uniti nel 1940, dove entrando in contatto con il ritmo del jazz e il clima di festa, cederà a un maggior dinamismo.

L’arte dunque permette di far vibrare le corde culturali, creare reti sociali di conoscenza, negoziare diversi linguaggi di espressione del Sé.

È proprio vero che il mondo (earth ) senza l’arte sia solo un eh… espressione di chi non sa cosa dire, di chi non conosce quanta bellezza ci sia nel mondo. Giocando con le parole ci accorgiamo anche come in inglese, la parola heart (cuore) contenga la parola arte, coincidenze? Non lo sappiamo, però se priviamo la parola art da heart, otteniamo he (lui), come a dire che he, lui, l’uomo senza l’arte, lei, she non troverà mai il cuore, l’amore, la conoscenza.

Fonte: https://psicologicamentearte.wordpress.com/2016/02/29/il-ruolo-dellarte-nella-vita-delluomo-the-earth-without-art-is-just-eh/

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna


Questo articolo é stato letto: 54 volte

Leggi anche:

Choose your language!
Arabic Chinese_simplified English French German Japanese Portuguese Russian Turkish
Social

Facebook Wstoriadellarte

Twitter @wstoriadellarte

Instagram @wstoriadellarte_

Youtube wsavonainarte

http://www.wstoriadellarte.eu/new/images/youtube-banner-video.png
Lezioni digitali
http://www.wstoriadellarte.eu/new/images/immagini_plugin_flash/1 rin.jpghttp://www.wstoriadellarte.eu/new/images/immagini_plugin_flash/assss.jpghttp://www.wstoriadellarte.eu/new/images/immagini_plugin_flash/goo.jpghttp://www.wstoriadellarte.eu/new/images/immagini_plugin_flash/i soll.jpghttp://www.wstoriadellarte.eu/new/images/immagini_plugin_flash/immmm.jpghttp://www.wstoriadellarte.eu/new/images/immagini_plugin_flash/or.jpg
Utenti online
 145 visitatori e 2 utenti online

Con il patrocinio

della Delegazione di Savona

Sito del FAI di Savona

Ora siamo anche su Youtube!

Iscriviti al canale dedicato ai beni culturali

del territorio savonese!


Storia dell'Arte.eu è segnalato da:
 Il Blog dell'Arte