Gioielli d'Italia: Cervo

Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

Cervo è un piccolo borgo medievale situato nella provincia ligure di Imperia; si affaccia su un mare sempre limpido e ricco di alghe e pesci, ma alle spalle è circondato dalla collina, un vero gioiello incastonato in questa piccola regione.

Il suo nome ha origini antichissime: deriverebbe, infatti, dal latino "servo" che significa offrire servizi in quanto, essendo ricco di locande, ospitava molte delle persone che passavano in Liguria per andare a Roma; solo verso la fine del 1500 Servo venne modificato in Cervo.

Sembra che questo piccolo borgo fosse abitato già nella preistoria dai Liguri Ingauni, l'antica popolazione locale. All'inizio del 1200 si autoproclamò comune indipendente sotto il protettorato di Genova, mentre nel 1330 diventa per un breve periodo feudo di Malta.

Tra il 1500 e il 1600 i suoi abitanti si concentrano sul commercio di coralli con la Corsica e la Spagna e per questo furono vittima di numerosi attacchi da parte dei pirati saraceni.

Il  suo centro storico, rimasto inalterato dal Medioevo,  è percorribile solo a piedi perché è costituito da strettissime viuzze che ruotano tutte intorno alla Chiesa di San Giovanni Battista chiamata anche Chiesa dei corallini in quanto fu costruita tra il 1600 e il 1700 proprio grazie ai pescatori di corallo che pagarono l'architetto Giobatta Marvaldi e il figlio Giacomo Filippo per progettarla in stile barocco. I due ingaggiarono il pittore Francesco Carrega di Porto Maurizio per affrescare il campanile, l'abside e la volta del coro.

La facciata di questa Chiesa è molto imponente, anche grazie alla sua incurvatura e per entrarvi si deve salire un'imponente scalinata. All'interno ha un'unica navata rettangolare su cui si affacciano 5 cappelle per lato, tutte decorate con stucchi, splendidi marmi policromi, sculture in legno intarsiato tra cui il gruppo di San Giovanni Battista, opera seicentesca di Marcantonio Poggio.

Oltre alla chiesa c'è un altro edificio molto importante in questo piccolo borgo: il Castello dei Clavesana, marchesi del luogo nel 1600, che inglobò la torre di epoca bizantina eretta dai romani per proteggere il paese; oggi al suo interno si trova la sede del Museo Etnografico.

Assolutamente da visitare è  l'Oratorio di Santa Caterina di Alessandria eretto nel 1200, il quale custodisce numerosi affreschi anonimi risalenti al cinquecento, tra cui una rappresentazione di San Giorgio che uccide il drago.

Un'altra delle perle di questo piccolo Borgo è  la Chiesa di San Nicola da Tolentino: costruita sulle rovine di un tempio pagano romano, ha una forma ottagonale ed è dedicata a San Giorgio di Cappadocia,  santo che gli abitanti conobbero durante le crociate in Oriente.

Anche  Palazzo Morchio, edificato dall'ammiraglio che conquistò Malta nel 1371, e la Torre di Sant'Antonio, costruita sulla punta di capo Cervo per proteggere il borgo dalle incursioni saracene, sono due tappe obbligatorie.

Questo piccolo paese non è famoso solo per il suo splendido centro storico ma anche per il Festival Internazionale di Musica da Camera, fondato nel 1964 dal violinista ungherese Sandor Vegh, il quale notò che la forma della piazza della chiesa donava alla sua musica un'acustica perfetta.  Da qui è iniziata la tradizione di questo festival che vede ogni anno riuniti a Cervo i musicisti classici migliori.

 

Sulle sue colline crescono rigogliosi gli ulivi, da cui gli abitanti producono un delizioso olio extra vergine di oliva;  anche le viti hanno trovato il perfetto clima per loro, in particolare le uve necessarie alla produzione del Vermentino, che è infatti diventato il prodotto tipico locale insieme al pesce che gli abitanti portano a riva ogni giorno.

Anche i pini egli abeti hanno colonizzato i dintorni, garantendo un'aria perennemente pulita!

Certamente Cervo non  è una metropoli,  ma anche se sembra una miniatura, ha davvero tanto da offrire, insomma, un ulteriore esempio del fatto che nella botte piccola sta il vino buono!!

 

 

Bibliografia: http://www.cervo.com/?it/01-home/turismo/turismo-a-cervo/&q=t5fWuj%2FjhOs%3D, https://www.imperiadavedere.it/luoghi/3453-cervo-ligure-borgo-medievale.html, http://www.culturainliguria.it/cultura/it/Temi/Luoghivisita/architetture.do;jsessionid=666F7F2EDBCBE55BF88BA4BC64648B43.node0?contentId=27831&localita=2277&area=214

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna


Questo articolo é stato letto: 174 volte

Leggi anche:

Choose your language!
Arabic Chinese_simplified English French German Japanese Portuguese Russian Turkish
Social

Facebook Wstoriadellarte

Twitter @wstoriadellarte

Instagram @wstoriadellarte_

Youtube wsavonainarte

http://www.wstoriadellarte.eu/new/images/youtube-banner-video.png
Lezioni digitali
http://www.wstoriadellarte.eu/new/images/immagini_plugin_flash/1 rin.jpghttp://www.wstoriadellarte.eu/new/images/immagini_plugin_flash/assss.jpghttp://www.wstoriadellarte.eu/new/images/immagini_plugin_flash/goo.jpghttp://www.wstoriadellarte.eu/new/images/immagini_plugin_flash/i soll.jpghttp://www.wstoriadellarte.eu/new/images/immagini_plugin_flash/immmm.jpghttp://www.wstoriadellarte.eu/new/images/immagini_plugin_flash/or.jpg
Utenti online
 308 visitatori online

Con il patrocinio

della Delegazione di Savona

Sito del FAI di Savona

Ora siamo anche su Youtube!

 

Iscriviti al canale dedicato ai beni culturali

del territorio savonese!


Storia dell'Arte.eu è segnalato da:
 Il Blog dell'Arte