Il Musée d'Orsay di Parigi si espande

Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

La cifra è stata raccolta tramite gli American Friends of the Musée d'Orsay e permetterà al museo la conversione di alcuni spazi amministrativi in nuove gallerie per l'arte del XIX e del XX secolo e centri di educazione e ricerca.

PARIGI -Il Musée d'Orsay di Parigi ha annunciato un piano di espansione dell'area museale. L’Istituzione, che conserva una delle più grandi collezioni al mondo dell'arte impressionista e post-impressionista, ha infatti ricevuto una donazione di 20 milioni di euro, raccolta tramite gli American Friends of the Musée d'Orsay.

Questo renderà possibile l’ampliamento degli spazi con la conversione di un'area di 1.200 metri quadri, finora utilizzati come spazi amministrativi, in nuove gallerie per l'arte del XIX e del XX secolo e centri di educazione e ricerca.

L'ampliamento consentirà di esporre la grande collezione di dipinti dei collezionisti statunitensi Marlene e Spencer Hays, acquisita dal Musée d'Orsay nel 2016, che comprende oltre 600 opere del periodo compreso tra la fine dell'Ottocento e gli inizi del Novecento.

"L'intento è quello di andare oltre la modalità di esposizione delle opere. Vogliamo anche riuscire ad adempiere a quella che è la missione di un museo nella maniera più moderna e completa", ha spiegato Laurence des Cars, che presiede Orsay e il confratello Museo dell'Orangerie (dove si ammirano le celeberrime Ninfee di Monet).
A lavori ultimati, l'intera ex stazione sarà adibita ad uso pubblico, grazie alla conversione delle aree, un tempo sede dell'albergo interno alla
Gare, oggi sede di uffici amministrativi. Circa 1.200 i metri quadri di spazio che verranno recuperati. Circa la metà, consta dell'intero quarto piano, che, sulla scia di quanto già accaduto in altre istituzioni americane ed europee, sarà riconvertito in uno spazio da dedicare a educazione e formazione, per bambini, gruppi scolastici e famiglie. Ci sarà poi un centro di ricerca internazionale, a integrazione dell'archivio e della libreria già esistenti. Il progetto porta la firma di Agathe Boucleinville, direttrice del dipartimento di architettura del museo e sarà articolato in due fasi.

La fine dei lavori è prevista entro il 2026

 

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna


Questo articolo é stato letto: 95 volte

Leggi anche:

Choose your language!
Arabic Chinese_simplified English French German Japanese Portuguese Russian Turkish
Social

Facebook Wstoriadellarte

Twitter @wstoriadellarte

Instagram @wstoriadellarte_

Youtube wsavonainarte

http://www.wstoriadellarte.eu/new/images/youtube-banner-video.png
Lezioni digitali
http://www.wstoriadellarte.eu/new/images/immagini_plugin_flash/1 rin.jpghttp://www.wstoriadellarte.eu/new/images/immagini_plugin_flash/assss.jpghttp://www.wstoriadellarte.eu/new/images/immagini_plugin_flash/goo.jpghttp://www.wstoriadellarte.eu/new/images/immagini_plugin_flash/i soll.jpghttp://www.wstoriadellarte.eu/new/images/immagini_plugin_flash/immmm.jpghttp://www.wstoriadellarte.eu/new/images/immagini_plugin_flash/or.jpg
Utenti online
 129 visitatori online

Con il patrocinio

della Delegazione di Savona

Sito del FAI di Savona

Ora siamo anche su Youtube!

 

Iscriviti al canale dedicato ai beni culturali

del territorio savonese!


Storia dell'Arte.eu è segnalato da:
 Il Blog dell'Arte