Il valore intramontabile del Natale

Valutazione attuale: / 2
ScarsoOttimo 

Il celebre A christmas Carol noto ai più tanti per la sua visione cinematografica della Disney o per la sua rivisitazione in chiave fumettistica con il buffo "Tipolino e il canto di natale", pone le sue origini per mano dell'autore inglese Charles Dickens, grazie al quale prende vita nel 1843, riscuotendo fin da subito un enorme successo.

L'opera, con la sua tipica struttura teatrale divisa in 5 capitoli, racconta delle avventure di Scrooge, un uomo solo , avaro , che vive per il guadagno ed il denaro, ignorando la bellezza delle piccole cose che lo attornano quali: l'importanza dell'amore, della famiglia, dei sentimenti che nobilitano ed arricchiscono l'uomo.

Egli in quanto avaro odia profondamente il Natale, che concepisce solamente come una festa inutile, dedita all'ozio e allo spendere soldi senza ritegno,ma tale sua visione della vita cambierà poi  grazie all'intervento dei 3 fantasmi del passato-presente-futuro, che ricapitolando la storia dell'uomo partendo dal suo passato per arrivare al suo presente e anticipandoli il suo probabile futuro da uomo ricco, ma solo e dimenticato dal mondo, lo porteranno finalmente a cambiare, dando così maggior valore alla vita stessa.

Tale opera di carattere morale, pare voler far riflettere l'uomo sull'importanza di tutte quelle piccole cose, che molto spesso vengono accantonate, svalutate, per aiutarlo a trovare la felicità e la bellezza interiore che spesso perde per perseguire obiettivi economici ed affaristici: il Natale si propone dunque come un'occasione di riunione, di calore , di affettività, per ritrovare così la pace e la felicità , spesso tralasciate nel corso dell'anno a causa degli impegni quotidiani. Il canto sottolinea dunque l'importanza della famiglia e anche dell'amore, dell'affetto in contrasto con l'avarizia , la solitudine e l'inaffettività.

Tale opera è però anche in aperto contrasto contro la società di fine '800 in Inghilterra e pare dunque essere una polemica contro le classi sociali più elevate, tanto affaristiche epoco umane, e contro il diffuso fenomeno del lavoro minorile nelle fabbriche, che sottolinea il carattere di una società legata al guadagno e ai privilegi di alcune classi sociali.

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna


Questo articolo é stato letto: 73 volte

Leggi anche:

Choose your language!
Arabic Chinese_simplified English French German Japanese Portuguese Russian Turkish
Social

Facebook Wstoriadellarte

Twitter @wstoriadellarte

Instagram @wstoriadellarte_

Youtube wsavonainarte

http://www.wstoriadellarte.eu/new/images/youtube-banner-video.png
Lezioni digitali
http://www.wstoriadellarte.eu/new/images/immagini_plugin_flash/1 rin.jpghttp://www.wstoriadellarte.eu/new/images/immagini_plugin_flash/assss.jpghttp://www.wstoriadellarte.eu/new/images/immagini_plugin_flash/goo.jpghttp://www.wstoriadellarte.eu/new/images/immagini_plugin_flash/i soll.jpghttp://www.wstoriadellarte.eu/new/images/immagini_plugin_flash/immmm.jpghttp://www.wstoriadellarte.eu/new/images/immagini_plugin_flash/or.jpg
Utenti online
 264 visitatori online

Con il patrocinio

della Delegazione di Savona

Sito del FAI di Savona

Ora siamo anche su Youtube!

 

Iscriviti al canale dedicato ai beni culturali

del territorio savonese!


Storia dell'Arte.eu è segnalato da:
 Il Blog dell'Arte