Anche gli oggetti "crescono" come noi!

Valutazione attuale: / 2
ScarsoOttimo 

Noi tutti ogni giorno usiamo un numero inimmaginabile di oggetti senza porci nessuna domanda su di loro; adesso è arrivato il momento di fare luce sulla nascita di alcuni, che nel tempo hanno cambiato funzionalità.

Il primo di cui vi voglio parlare è il pluriball, chi di voi durante queste vacanze natalizie non lo ha dovuto rimuovere dalle statuine del presepe o dalle palline di Natale? Tutti noi lo usiamo per proteggere dagli urti gli oggetti che potrebbero rompersi, ma nel 1957, quando fu inventato, era una carta da parati! Alfred W.Fielding e Marc Chavannes sigillarono tra loro due tende da doccia, che formarono le bolle che tutti noi conosciamo e amiamo. La prima clientela a cui tentarono di vendere la loro invenzione fu la classe ricca della nuova America, ma nessuno voleva ricoprire i suoi muri con il pluriball; così i due tentarono di smerciarlo prima come isolante e poi nel 1960 come materiale per imballaggio, campo in cui ha un enorme successo ancora oggi!

Anche il collutorio inizialmente non serviva per migliorare la nostra igiene orale, ma come antisettico chirurgico e come “cura” per i piedi sudati. Agli inizi del 1900, poi, divenne un additivo rinfrescante per le sigarette, ma contemporaneamente fu anche commercializzato come rimedio contro il raffreddore e trattamento anti forfora. Solo nel 1920 fu introdotto nell'ambito dentistico!

I particolari fazzoletti kleenex, che tutti noi oggi usiamo per poterci soffiare il naso senza farlo diventare rosso come un peperone e spelacchiato come un albero di natale a maggio, erano in realtà un esclusiva dall'esercito americano che li usava come filtri nelle maschere antigas. Furono usati nel mondo  civile solo nel 1925, per aiutare le donne a struccarsi; il loro uso attuale fu diffuso da uno dei ricercatori della stessa azienda, che nel pieno di un attacco da febbre da fieno ne scoprì la perfetta funzione di fazzoletti usa e getta.

Sembra incredibile, ma i Post-it nel 1968 nacquero dagli esperimenti di un ricercatore della 3M, Spencer Silver, che stava cercando di creare un adesivo superforte per l'industria aerospaziale. Il collante però si dimostrò invece molto debole; anni dopo un suo collega, Arthur Fry, iniziò ad usarli come segnalibri negli spartiti che gli servivano in chiesa. La sua idea fu sfruttata commercialmente dal 1970 e così i Post-it iniziarono ad essere distribuiti in tutto il mondo, che li ha sempre amati e continuerà a farlo, anche con l'invasione della tecnologia nelle nostre vite.

Anche il lato blu caratteristico di alcune gomme non sarebbe nato per cancellare la penna ma per cancellare la matita da superfici rigide come il cartone e il cartoncino. In effetti, se ci pensiamo bene,quante volte abbiamo bucato il foglio tentando di cancellare la penna con quel lato della gomma senza ottenere il risultato sperato?

C'è poi un oggetto che è diventato esattamente l'opposto di quello che era in origine: il sottobicchiere.  Ebbene sì,  ciò che noi oggi usiamo per evitare di bagnare e macchiare la tavola era in realtà nato per essere messo sopra il bicchiere,  cosi da proteggere le bevande da insetti e polvere.

Quanti cambiamenti in una sola pagina!

 

 

 

 

Bibliografia:https://www.focus.it/tecnologia/innovazione/7-prodotti-che-usiamo-nati-con-uno-scopo-diverso, https://www.curioctopus.it/read/15489/10-oggetti-che-non-usiamo-piu-secondo-il-motivo-per-cui-sono-stati-inventati,

 

Questo articolo é stato letto: 100 volte

Leggi anche:

Choose your language!
Arabic Chinese_simplified English French German Japanese Portuguese Russian Turkish
Social

Facebook Wstoriadellarte

Twitter @wstoriadellarte

Instagram @wstoriadellarte_

Youtube wsavonainarte

http://www.wstoriadellarte.eu/new/images/youtube-banner-video.png
Lezioni digitali
http://www.wstoriadellarte.eu/new/images/immagini_plugin_flash/1 rin.jpghttp://www.wstoriadellarte.eu/new/images/immagini_plugin_flash/assss.jpghttp://www.wstoriadellarte.eu/new/images/immagini_plugin_flash/goo.jpghttp://www.wstoriadellarte.eu/new/images/immagini_plugin_flash/i soll.jpghttp://www.wstoriadellarte.eu/new/images/immagini_plugin_flash/immmm.jpghttp://www.wstoriadellarte.eu/new/images/immagini_plugin_flash/or.jpg
Utenti online
 540 visitatori online

Con il patrocinio

della Delegazione di Savona

Sito del FAI di Savona

Ora siamo anche su Youtube!

 

Iscriviti al canale dedicato ai beni culturali

del territorio savonese!


Storia dell'Arte.eu è segnalato da:
 Il Blog dell'Arte