Erodoto aveva ragione!

Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

barisNell’antico Egitto è stato rinvenuto il relitto di un’ imbarcazione che dimostra che uno dei racconti dello storico Erodoto, finora messo in discussione, era vero ,dettagliato e preciso.

Un’imbarcazione utilizzata oltre 2500 anni fa dagli egizi per commerciare lungo il Nilo è stata riportata alla luce  grazie agli studi e alle ricerche condotte da Damian Robinson, direttore del centro di archeologia marittima dell’università di Oxford. La nave è lunga circa 28 metri ed è in ottimo stato di conservazione.

Questa fantastica scoperta è molto importante per l’ambito archeologico ma soprattutto per gli storici perché  mette  fine a una discussione  che trattava su uno dei racconti di Erodoto.

Erodoto  scrisse molto scrupolosamente tutti i suoi viaggi in Egitto e in questi suoi racconti parlava dell’esistenza di una particolare imbarcazione chiamata baris; questa parte delle sue storie era stata messa in discussione perché non erano mai stati rinvenuti reperti  sulla baris.

Damian Robinson afferma che quando hanno scoperto il relitto , lui e il suo team, si sono resi conto che Erodoto non aveva inventato proprio niente,anzi, aveva descritto tutto in modo molto dettagliato.

Erodoto nel suo racconto sosteneva di aver assistito alla costruzione della baris e di aver assistito anche in che modo gli operai la costruivano: tagliavano  tavole di due cubiti (all’incirca 1 metro ciascuna)  di lunghezza che venivano poi  sistemate come mattoni nella costruzione di un muro, poi a queste sovrapponevano tavole via via più lunghe, in seguito il tutto veniva rivestito da papiri.

Uno dei dettagli più importanti che ha permesso agli studiosi di capire che si trattava dell’imbarcazione di cui parlava Erodoto è stato il timone, il quale passava attraverso un foro nella chiglia. Grazie allo scavo che ha portato alla luce quella che è stata chiamata "nave 17" si è appurato che quella descrizione era  particolarmente precisa anche dal punto di vista "ingegneristico".

Quindi, non ci resta che affermare che Erodoto aveva ragione!

Fonte: https://www.focus.it/cultura/storia/erodoto-archeologia-marittima-antico-egitto

 

Questo articolo é stato letto: 60 volte

Leggi anche:

Choose your language!
Arabic Chinese_simplified English French German Japanese Portuguese Russian Turkish
Social

Facebook Wstoriadellarte

Twitter @wstoriadellarte

Instagram @wstoriadellarte_

Youtube wsavonainarte

http://www.wstoriadellarte.eu/new/images/youtube-banner-video.png
Lezioni digitali
http://www.wstoriadellarte.eu/new/images/immagini_plugin_flash/1 rin.jpghttp://www.wstoriadellarte.eu/new/images/immagini_plugin_flash/assss.jpghttp://www.wstoriadellarte.eu/new/images/immagini_plugin_flash/goo.jpghttp://www.wstoriadellarte.eu/new/images/immagini_plugin_flash/i soll.jpghttp://www.wstoriadellarte.eu/new/images/immagini_plugin_flash/immmm.jpghttp://www.wstoriadellarte.eu/new/images/immagini_plugin_flash/or.jpg
Utenti online
 239 visitatori online

Con il patrocinio

della Delegazione di Savona

Sito del FAI di Savona

Ora siamo anche su Youtube!

 

Iscriviti al canale dedicato ai beni culturali

del territorio savonese!


Storia dell'Arte.eu è segnalato da:
 Il Blog dell'Arte