Droga ed Alcol alla portata di tutti.

Valutazione attuale: / 10
ScarsoOttimo 

Negli ultimi anni il consumo di droga e Alcol tra i giovani è in aumento, lo dicono le statistiche.

L'Osservatorio Adolescenti di Telefono Azzurro e DoxaKids, nel 2014, dopo aver intervistato un gruppo di adolescenti di età compresa tra gli 11 ed i 19 anni ha riportato i seguenti dati :

  • il 49,9 % degli intervistati ha affermato di aver raggiunto lo stato di ubriachezza almeno una volta nella sua vita.

  • Il 13 % faceva regolarmente uso di droghe senza distinzione tra "leggere" e "pesanti".

  • Il 53,6 % conosceva almeno una persona che facesse uso di droghe.

Ad aggravare la situazione entra in gioco il cosiddetto "poli-abuso" che sembra essere comune alla maggioranza dei consumatori. Questo termine indica l'abuso di più sostanze psicoattive ,talvolta contemporaneamente, e può portare ad una pericolosissima "poli-dipendenza".

Uno studio pubblicato nel 2017 da Drugbuse.gov mostra che ,solamente nell'anno precedente ,negli Stati Uniti sono morte più di 64.000 persone per overdose ( contro le 17.000 registrate invece nel 2000).

Molto spesso ci capita di sentire ,a causa dell'enorme influenza dei media sulle nostre vite , di ragazzi e ragazze che perdono la vita in questo modo. Per esempio : esattamente 3 mesi fa ci lasciava il giovane rapper americano di soli 21 anni Lil Peep dopo aver fatto uso di droga; a luglio una ragazza di 16 anni ,a Genova, è morta dopo aver assunto della metanfetamina a scopo ricreativo con degli amici; a giugno,invece, un ragazzo diciannovenne di Bergamo è caduto in coma dopo l'assunzione di una pastiglia. La lista non si ferma ,anzi : gli studi di massa mostrano che di anno in anno questi casi crescono esponenzialmente. Un altro problema ancora più radicato nel nostro quotidiano è quello dell'alcol. Secondo i dati ISTAT raccolti nel 2015 ,infatti, il 64,5 % dei ragazzi compresi tra gli 11 ed i 17 anni è venuto in contatto con questa sostanza almeno una volta nella sua vita. La statistica parla chiaro : 778 mila teeneger sono a rischio. Ma perchè si parla di rischio ? Anche a questo c'è una risposta precisa : ogni anno, in Italia, c'è una media di 17 mila decessi riconducibili direttamente all'alcol e la fascia di età più colpita è quella tra i 15 ed i 29 anni; inoltre il 17 % delle intossicazioni dovute all'alcol ,sempre nella nostra Penisola, è attribuibile a ragazzi e ragazze al di sotto dei 14 anni. L'OMS classifica inoltre l'alcol come una droga ( tossica per la cellula epatica ).

Queste statistiche e questi avvenimenti sono davanti agli occhi di tutti, tutti i giorni. Ma allora perchè il problema si fa sempre più urgente?

Un team diretto da Adrian B. Kelly , dell'Università del Queensland, ha pubblicato sulla rivista "Psychology of Addictive Behaviors" una ricerca che vuole rispondere a questo quesito.

Il team ha intervistato 10 mila adolescenti australiani raccogliendo informazioni sulle loro esperienze con sostanze stupefacenti e rapportandole alle loro vite private ed al loro contesto famigliare e scolastico. Dalla loro ricerca è venuto fuori che la maggior parte dei "poli-assuntori" si sono avvicinati alle droghe ed all'Alcol in seguito a insuccessi scolastici, liti familiari, noia e stress. Alcuni di loro hanno invece affermato di averne fatto uso per emulare adulti o per sentirsi parte di un gruppo.

Questi studi fanno comprendere quanto, in un periodo di transizione come l'adolescenza, una serie di fattori a cui si è soggetti quotidianamente ( la velocissima reperibilità di qualsiasi tipo di sostanza , il forte stress che può accumularsi nella vita di tutti i giorni ,[...]) possano creare problemi nella vita di milioni di ragazzi ogni giorno.

"Tutte le sostanze psicoattive, agendo su un substrato in crescita, possono influire sul funzionamento cerebrale e  gli effetti sembrano essere tanto più gravi e significativi quanto più precoce è l’età in cui si incomincia ad usare e abusare di queste sostanze.Nel tentativo di contrastare l’avanzare di questo fenomeno, sono state presentate a livello europeo -Le linee guida sulla prevenzione dell’abuso di sostanze stupefacenti- con l’intento di direzionare i diversi enti ad agire in modo collaborativo  e capillare , al fine di sensibilizzare la popolazione, nello specifico quella considerata “a rischio”, tramite l’organizzazione di interventi che siano efficaci e risolutivi."

 

Immagine : https://d14rmgtrwzf5a.cloudfront.net/sites/default/files/overdosedeaths1.jpg , www.drugabuse.gov

Fonti : http://www.iwatson.com/cosa-porta-gli-adolescenti-allabuso-di-droga-e-alcol/ ,  https://www.drugabuse.gov/related-topics/trends-statistics/overdose-death-rateshttp://www.repubblica.it/salute/alimentazione/2016/12/27/news/alcol_e_adolescenti_i_dati_del_consumo_in_italia-154927079/


 

Questo articolo é stato letto: 454 volte
Joomla SEO powered by JoomSEF