I 130 anni della Tour Eiffel

Valutazione attuale: / 4
ScarsoOttimo 

La Tour Eiffel festeggia i 130 anni della sua apertura al pubblico con uno spettacolo di luci ed effetti senza precedenti. La “Dama di ferro” ha aperto i battenti al pubblico il 15 maggio 1889 per l’Esposizione Universale di cui era l’attrazione principale.

 

Si festeggia la "Signora di ferro", che compie 130 anni, ma tutt'attorno alla Tour Eiffel ferve l'attività di giganteschi cantieri. C'è polemica sugli anni di lavoro e i costi per rifare il look del simbolo di Parigi, il monumento accessibile a pagamento più visitato al mondo. Ma il 15 maggio per l'anniversario, la folla dei momenti importanti, per uno spettacolo di suoni e luci senza precedenti, alle 22 con il via dato dalla sindaca, Anne Hidalgo.
Con 7 milioni di visitatori all'anno (per tre quarti stranieri) la Tour resta la vetrina della Francia. Per questo, le autorità non vogliono che l'aria invecchiata e le travi che danno l'impressione di essere arrugginite ne intacchino il prestigio planetario. Così, dallo scorso autunno - e fino al 2021 - ecco il lifting, una "spennellata" di vernice. Operazione che, però, si sta rivelando più complicata del previsto, e comunque più difficile rispetto ai 20 restyling subiti dalla sua costruzione.

Per l'epoca si trattò di un progetto folle, un miracolo dell'ingegno umano: nella versione iniziale, la torre non superava gli 80 metri, ma alla fine raggiunse quota 300. La sua architettura ed estetica furono perfezionate anche grazie all'intervento dell'architetto Stephen Sauvestre che collaborò con Eiffel e gli organizzatori dell'Expo.

Dopo tre anni di studio la costruzione ebbe inizio nel 1887 e fu portata a termine da 300 operai in un tempo record di 2 anni, 2 mesi e 5 giorni. E per giunta senza alcun incidente mortale, ad eccezione di quello di un operaio che nel suo giorno di riposo domenicale si mise a scalare la torre in costruzione per impressionare la fidanzata ma morì cadendo.

'Carcassa', 'giraffa', 'prostituta che apre le gambe', 'lampadario tragico', 'supposta bucata', 'fallo gigante' sono alcuni dei soprannomi sferzanti dei detrattori della Tour Eiffel, autoproclamati difensori dell'eleganza e del buon gusto nella Parigi delle Belle Epoque. La costruzione venne conclusa domenica 31 marzo 1889 e lo stesso giorno, alle 13.30, fu inaugurata mentre gli operai erano ancora al lavoro: Eiffel innalzò un tricolore in cima alla torre, alla presenza di alcune personalità del governo, del Comune di Parigi e dei vertici dell'Esposizione universale.

La Tour Eiffel rimane ancora oggi il simbolo della città di Parigi in tutto il mondo.

Fonte: https://cdn.rtl.it/RTLFM/News/Article/600x600/tour-eiffel-compie-130-anni-le-foto-della-festa-di-luci-ij0li.png

 

Questo articolo é stato letto: 172 volte
Joomla SEO powered by JoomSEF