La pittura del corpo da ieri ad oggi

Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

Il body painting è una forma di body art in cui a differenza del tatuaggio la durata è temporanea. Le sue origini risalgono a circa il 60.000 a.C. grazie agli aborigeni australiani. Il popolo che fece del body painting una cultura fu quello degli egizi. Essi lo utilizzavano sia per i vivi che per i morti.

Le donne dipingevano la linea inferiore dell'occhio di verde, colore fatto di malachite, mentre le palpebre, le ciglia e le sopracciglia, erano evidenziati con il carbone. Questi colori erano polverosi e venivano successivamente diluiti con l'acqua.  Anche il Giappone farà un grande utilizzo del body painting, sia per celebrare le festività,sia per fare i rituali, che per differenziare le persone delle diverse classi sociali.

Il body painting, oltre che migliorare il corpo, aveva significati religiosi, cerimoniali ed intimidatori. Ogni colore aveva un significato.

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna


Questo articolo é stato letto: 39 volte

Leggi anche:

Choose your language!
Arabic Chinese_simplified English French German Japanese Portuguese Russian Turkish
Social

Facebook Wstoriadellarte

Twitter @wstoriadellarte

Instagram @wstoriadellarte_

Youtube wsavonainarte

http://www.wstoriadellarte.eu/new/images/youtube-banner-video.png
Lezioni digitali
http://www.wstoriadellarte.eu/new/images/immagini_plugin_flash/1 rin.jpghttp://www.wstoriadellarte.eu/new/images/immagini_plugin_flash/assss.jpghttp://www.wstoriadellarte.eu/new/images/immagini_plugin_flash/goo.jpghttp://www.wstoriadellarte.eu/new/images/immagini_plugin_flash/i soll.jpghttp://www.wstoriadellarte.eu/new/images/immagini_plugin_flash/immmm.jpghttp://www.wstoriadellarte.eu/new/images/immagini_plugin_flash/or.jpg
Utenti online
 250 visitatori e 2 utenti online

Con il patrocinio

della Delegazione di Savona

Sito del FAI di Savona

Ora siamo anche su Youtube!

 

Iscriviti al canale dedicato ai beni culturali

del territorio savonese!


Storia dell'Arte.eu è segnalato da:
 Il Blog dell'Arte