Non siamo arretrati, abbiamo stile

Valutazione attuale: / 8
ScarsoOttimo 

BersaglieriSpesso capita di sentir parlare di quanto le nostre forze armate siano arretrate ed inutili. A prescindere dal fatto che tutto ciò non è assolutamente vero, in quanto in classifica mondiale si collocano al 5° posto, le nostre forze armate sono giudicate negativamente per le loro uniformi, che la maggior parte delle persone ritiene arretrate e prive di stile. Ma è davvero così?

Le uniformi dell'esercito sono color verde kachi. Lo stile, un mix delle vecchie uniformi Modello 40 del Regio Esercito e delle divise donate dagli inglesi alle Forze Cobelligeranti nel 1943, è molto semplice ed elegante. La giacca snellisce tutte le figure, è priva di fronzoli di ogni tipo, se si escludono eventuali distintivi di specializzazione, reparto e decorazioni. La scelta italiana di segnalare i reparti di appartenenza anche con mostrine di varia foggia e colore sul bavero conferisce un grande stile, dà un tocco di colore e consente una rapida individuazione del reparto del militare. Sul capo, fatta eccezione per gli alpini e, in occasioni speciali, per i bersaglieri, sta un basco nero, amaranto (paracadutisti, incursori), blu (aviazione dell'Esercito) o verde (lagunari), recante un fregio argentato semplice e chiaro, identificante il reparto. I gradi, invece, sono indicati solo sulle spalline, lasciando l'uniforme libera da quei lunghissimi ed inguardabili gradi in stile Sergente dei Marines. Ora, riflettiamo: siamo sicuri di volere delle uniformi da ufficio color blu scuro, piene di fronzoli e gradi coloratissimi e di cattivo gusto, in cui non è facile capire gradi e reparti, come negli Stati Uniti?

Lo stesso vale per tutte le forze armate e di polizia.

Per noi italiani, abituati a ritenere per esempio Stati Uniti e Inghilterra come Paesi militarmente molto più potenti di noi, è divenuto normale vedere in TV o su internet i poliziotti di quegli Stati. E lì la tenuta standard è costituita da una tuta, con anfibi e giubbotti anti-proiettile. È dunque normale che si immagini che le nostre forze di polizia (e, per similitudine, anche le forze armate) siano arretrate, visto che girano in giacca e cravatta. In realtà, in tutto il mondo, questo outfit è invidiato ed ammirato. È proprio vero che l'eleganza all'italiana è la migliore del mondo.

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna


Questo articolo é stato letto: 596 volte

Leggi anche:

Choose your language!
Arabic Chinese_simplified English French German Japanese Portuguese Russian Turkish
Social

Facebook Wstoriadellarte

Twitter @wstoriadellarte

Instagram @wstoriadellarte_

Youtube wsavonainarte

http://www.wstoriadellarte.eu/new/images/youtube-banner-video.png
Lezioni digitali
http://www.wstoriadellarte.eu/new/images/immagini_plugin_flash/1 rin.jpghttp://www.wstoriadellarte.eu/new/images/immagini_plugin_flash/assss.jpghttp://www.wstoriadellarte.eu/new/images/immagini_plugin_flash/goo.jpghttp://www.wstoriadellarte.eu/new/images/immagini_plugin_flash/i soll.jpghttp://www.wstoriadellarte.eu/new/images/immagini_plugin_flash/immmm.jpghttp://www.wstoriadellarte.eu/new/images/immagini_plugin_flash/or.jpg
Utenti online
 334 visitatori online

Con il patrocinio

della Delegazione di Savona

Sito del FAI di Savona

Ora siamo anche su Youtube!

 

Iscriviti al canale dedicato ai beni culturali

del territorio savonese!


Storia dell'Arte.eu è segnalato da:
 Il Blog dell'Arte