Simone Sammicheli e il suo amore per la musica: “nato da piccolo e dalla famiglia”

Valutazione attuale: / 2
ScarsoOttimo 

Intervista a Simone Sammicheli, pianista, diplomato al conservatorio Niccolò Paganini di Genova, incontrato ieri, in occasione del Concerto primavera, presso l’Accademia Ligustica di Genova.

Il pianista Simone Sammicheli durante il concerto presso l'Accademia Ligustica di Genova


Simone quando nasce questa tua passione per il pianoforte?

“Sì, la mia passione nasce abbastanza non da lontano, nasce, direi, quando iniziai ad avere proposte per fare i corsi di musica e da lì iniziai per gioco e piano piano è nata la passione. Passione per la musica direi quasi da sempre, per il pianoforte sempre più in là con gli anni, fino agli 8 anni”.
Una passione che nasce anche da piccolino, quindi, legato anche alle tradizioni di famiglia?

“Sì, assolutamente, perché la nonna da parte di mamma era pianista, nasce direi da lì”.
Quando hai deciso che questo era il tuo sogno?

È stato piuttosto naturale, diciamo tra l’età di 16 -17 anni”.

Come ti vedi fra 5 anni?

"Ho iniziato quest’anno in Accademia a Roma, l’Accademia Santa Lucia, quindi i prossimi tre saranno impegnati allo studio e alla formazione. In 5 essere realizzato in questa mia passione per il pianoforte”

Quando hai conseguito il diploma di pianoforte?

“A 18 anni, pochi giorni dopo il diploma scolastico al liceo, è stato un periodo intenso”

Il pianista Simone Sammicheli intervistato dalla giornalista Patrizia Gallina


Quale sarà il repertorio previsto per questo concerto?

“Suonerò la Ballata di Chopin, la Sonata 7 di Beethoven, lo scherzo di Chopin, la Sonata di Liszt”


Nel 2014 hai debuttato al Teatro “Carlo Felice” di Genova suonando, con l’Orchestra del Conservatorio “Niccolò Paganini” diretta dal M° Antonio Tappero Merlo, il Concerto n. 2 di F. Liszt davanti a un numerosissimo pubblico, quanta emozione ti ha dato?

“Sì, è stata un'emozione per vari fattori, perché era il teatro della mia città,  si respirava una bella atmosfera,  perché c’erano molti amici, conoscenti, poi per un pianista suonare con un orchestra, è importante”


Vincitori  premio nei concorsi pianistici Simone? In quale occasione e città?

“Primissimo sono legato ad un concorso che feci da piccolo a Sestri Levante, se no ce ne sono stati altri che fanno parte della mia formazione, dove ho potuto confrontarmi con ragazzi e ragazze che avevano la  mia stessa passione”

Grazie Simone per la tua intervista e in bocca al lupo per la tua brillante carriera da musicista!

 

Patrizia Gallina

 

Questo articolo é stato letto: 225 volte
Choose your language!
Arabic Chinese_simplified English French German Japanese Portuguese Russian Turkish
Social

Facebook Wstoriadellarte

Twitter @wstoriadellarte

Instagram @wstoriadellarte_

Youtube wsavonainarte

http://www.wstoriadellarte.eu/new/images/youtube-banner-video.png
Lezioni digitali
http://www.wstoriadellarte.eu/new/images/immagini_plugin_flash/1 rin.jpghttp://www.wstoriadellarte.eu/new/images/immagini_plugin_flash/assss.jpghttp://www.wstoriadellarte.eu/new/images/immagini_plugin_flash/goo.jpghttp://www.wstoriadellarte.eu/new/images/immagini_plugin_flash/i soll.jpghttp://www.wstoriadellarte.eu/new/images/immagini_plugin_flash/immmm.jpghttp://www.wstoriadellarte.eu/new/images/immagini_plugin_flash/or.jpg
Utenti online
 189 visitatori online

Con il patrocinio

della Delegazione di Savona

Sito del FAI di Savona

Ora siamo anche su Youtube!

Iscriviti al canale dedicato ai beni culturali

del territorio savonese!


Storia dell'Arte.eu è segnalato da:
 Il Blog dell'Arte