Psicologia e educazione

Il segreto delle macchie di Rorschach

Valutazione attuale: / 2
ScarsoOttimo 
Il segreto delle macchie di RorschachIl segreto delle macchie di RorschachIl potere evocativo delle sagome di inchiostro, interpretabili come figure di diverso tipo, dipende dalla loro semplicità: meno sono complesse, più è facile che evochino forme familiari.



È passato quasi un secolo (era il 1921) da quando Hermann Rorschach,  psichiatra svizzero di stampo freudiano, pubblicò le immagini base del suo test di personalità basato sull'interpretazione di macchie di inchiostro, che avrebbe avuto grande fortuna nei decenni successivi.



Benché l'affidabilità diagnostica delle macchie di Rorschach goda ormai di poco...
 

Perché incrociamo le dita per scaramanzia?

Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 
Perché incrociamo le dita per scaramanzia?Questo gesto scaramantico con il quale auguriamo buona fortuna ha origini religiose che risalgono al primo cristianesimo.



Il noto gesto di incrociare le dita con il quale siamo soliti attirare la buona sorte ha origini religiose: risalirebbe infatti al primo cristianesimo, quando vi si ricorreva per evocare il simbolo della croce. Durante le persecuzioni subite dai cristiani, questo gesto divenne inoltre un segnale segreto, con il quale i fedeli si riconoscevano tra loro.



DIAVOLO. In...
 

Che tipo di amico sei?

Che tipo di amico sei?Secondo un sociologo americano ci sono 3 tipi di amici, e si differenziano in base al loro modo di intendere le relazioni di gruppo.Preferite frequentare sempre gli stessi amici o giocare su tavoli diversi? Fate parte di uno o più gruppi o avete relazioni amicali one-to-one? Sono queste scelte, secondo Janice McCabe, docente di sociologia al Darthmouth College, a fare di voi un preciso tipo di amico.Per il suo studio, McCabe ha esaminato 67 studenti di una piccola università del Midwest...
 

Hogewey:Il villaggio dei senza memoria

Valutazione attuale: / 6
ScarsoOttimo 
Hogewey:Il villaggio dei senza memoriaIl villaggio dei senza memoria nasce da un'idea dell'infermiera Yvonne van Amerongen, convita che i malati di demenza (ogni 4 secondi nel mondo viene diagnosticato un caso di Alzheimer) si potessero trovare meglio in un villaggio quasi normale che in una casa di cura tradizionale.

La struttura sperimentale si trova a Weesp nei pressi di Amsterdam, qui vivono 152 persone malate di demenza che hanno a disposizione una piccola casa scelta tra 7 categorie.

Le case si dividono in 'Tradizionale'...
 

Ignoranza? Ormai è vita quotidiana

Valutazione attuale: / 2
ScarsoOttimo 
ignoranza"Che cosa ignorante!". Quante volte abbiamo sentito o detto questa frase negli ultimi due anni? Moltissime, poco ma sicuro. Carina l'idea di fare cose strane, trasgressive o fuori dalla logica. Ma a tutto dovrebbe esserci un limite. Invece, oramai, stiamo assistendo sui social ad una vera e propria divinizzazione dell'ignoranza stessa. Ovunque ormai si vedono vignette con immagini di attualità o di personaggi discutibili e controversi accompagnate da frasi che ne modificano il reale...
 
Altri articoli...
Choose your language!
Arabic Chinese_simplified English French German Japanese Portuguese Russian Turkish
Social

Facebook Wstoriadellarte

Twitter @wstoriadellarte

Instagram @wstoriadellarte_

Youtube wsavonainarte

http://www.wstoriadellarte.eu/new/images/youtube-banner-video.png
Lezioni digitali
http://www.wstoriadellarte.eu/new/images/immagini_plugin_flash/1 rin.jpghttp://www.wstoriadellarte.eu/new/images/immagini_plugin_flash/assss.jpghttp://www.wstoriadellarte.eu/new/images/immagini_plugin_flash/goo.jpghttp://www.wstoriadellarte.eu/new/images/immagini_plugin_flash/i soll.jpghttp://www.wstoriadellarte.eu/new/images/immagini_plugin_flash/immmm.jpghttp://www.wstoriadellarte.eu/new/images/immagini_plugin_flash/or.jpg
Utenti online
 203 visitatori e 1 utente online

Con il patrocinio

della Delegazione di Savona

Sito del FAI di Savona

Ora siamo anche su Youtube!

Iscriviti al canale dedicato ai beni culturali

del territorio savonese!


Storia dell'Arte.eu è segnalato da:
 Estro Barocco.com  Il Blog dell'Arte