Doppelganger: siamo reali o il fantasma di noi stessi?

Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

dImmaginate di passeggiare per strada e di incontrare una persona che passeggia affianco a voi.

 

Questo soggetto vi ricorda una persona che conoscete molto bene; vi ferma, vi parla e vi racconta di qualcosa di molto personale.

Quella persona la conoscete talmente tanto che…siete voi stessi.

Si chiama effetto doppelganger, dal tedesco “doppio viandante”.

 

 

Nel mondo folkloristico

Nella cultura popolare, nelle leggende, il doppelganger è uno spirito di natura maligna, il quale intralcia le persone durante la propria vita influenzandole con dei sotterfugi e delle bugie per far compiere gesti che sono da sempre inibiti dalla mente di ognuno di noi, anche i più macabri.

Moltissime sono le testimonianze di persone che incontrano propri sosia durante la vita reale, oppure nei propri sogni:

  • questi spiriti non mostrerebbero il proprio volto, talvolta non parlerebbero, ma influenzerebbero telepaticamente il soggetto.
  • Non mostrano il volto per non farsi riconoscere, in quanto non hanno un’esatta somiglianza con il soggetto in questione o un parente stretto del personaggio in questione.
  • Non appena urtati scomparirebbero.

Nella psicologia

Ci sono diversi disturbi che possono avere come caratteristica l’ effetto doppelganger:

  • disturbo bipolare: sintomatologia di scissione di personalità, nel quale si può provare questo segno molto particolare. Infatti, in questa sindrome, si hanno una fase depressiva e una maniacale, nei casi più gravi il paziente può assistere ad una vera e propria lotta tra le due personalità che vogliono avere il predominio.
  • Personalità narcisistica: l’ ammirare un tipo di personalità e costruirsi un ‘alter ego’.
  • Allucinazioni visive dovute a droghe o altre patologie (schizofrenia o percezione delirante).

Letteratura e filmografia a confronto

Nel mondo dei libri, il doppelganger si diffonde a macchia d’ olio: il capolavoro rappresentante del fenomeno in questione  è: “Lo strano caso del Dr. Jekyll e Mr. Hyde” di R.L. Stevenson, dove si scambiano le personalità, rispettivamente buona e malvagia, del personaggio del romanzo.

Un’ altro caso è il romanzo di Oscar Wilde “IL ritratto di Dorian Gray”, nel quale il baldo giovane Dorian vuole conservare per sempre la sua bellezza e crea un suo alter ego da un ritratto fatto da un suo amico fedele.

d

Nella filmografia, invece, abbiamo un film intitolato appunto “Doppelganger”, nel quale la protagonista trova una

scatola con un messaggio indecifrabile, in un flashback, però, si assiste ad una scena del crimine del 1817, nella quale si è suicidata una ragazza identica alla prima. Quale sarà la realtà e quale il doppelganger?

 

 

 

 

 

 

 

Fonte: http://ilsuperuovo.it/effetto-doppelganger-psicologia/

 

Questo articolo é stato letto: 34 volte
Choose your language!
Arabic Chinese_simplified English French German Japanese Portuguese Russian Turkish
Social

Facebook Wstoriadellarte

Twitter @wstoriadellarte

Instagram @wstoriadellarte_

Youtube wsavonainarte

http://www.wstoriadellarte.eu/new/images/youtube-banner-video.png
Lezioni digitali
http://www.wstoriadellarte.eu/new/images/immagini_plugin_flash/1 rin.jpghttp://www.wstoriadellarte.eu/new/images/immagini_plugin_flash/assss.jpghttp://www.wstoriadellarte.eu/new/images/immagini_plugin_flash/goo.jpghttp://www.wstoriadellarte.eu/new/images/immagini_plugin_flash/i soll.jpghttp://www.wstoriadellarte.eu/new/images/immagini_plugin_flash/immmm.jpghttp://www.wstoriadellarte.eu/new/images/immagini_plugin_flash/or.jpg
Utenti online
 308 visitatori online

Con il patrocinio

della Delegazione di Savona

Sito del FAI di Savona

Ora siamo anche su Youtube!

 

Iscriviti al canale dedicato ai beni culturali

del territorio savonese!


Storia dell'Arte.eu è segnalato da:
 Il Blog dell'Arte