Il neoplatonismo rinascimentale

Valutazione attuale: / 2
ScarsoOttimo 

Neoplatonismo rinascimentale

By Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. By Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
Washington State University

La tradizione platonica

Ci sono parecchie idee sbagliate circa la tradizione platonica e la sua "rinascita" del Rinascimento italiano.. Per esempio, non c'è davvero coerente corpo solidamente della filosofia che è "platonica", ma piuttosto una serie di filosofie apertamente o implicitamente derivante dal lavoro del filosofo ateniese secolo quarto, Platone. Inoltre, non è mai sbiadito platonismo davvero fuori della tradizione occidentale, né è stato il Rinascimento italiano una riscoperta di Platone, anzi, il Rinascimento italiano forgiato nuove filosofie di Platone e la tradizione platonica nell'antichità e nel medioevo. Questa nuova filosofia platonica non solo rappresentava una delle correnti centrale del pensiero rinascimentale, che ha avuto anche conseguenze di vasta portata nel futuro sviluppo del pensiero europeo e della scienza. Infine, le storie del Rinascimento tendono a mettere platonismo rinascimentale in conflitto con l'aristotelismo e il suo derivato medioevale, Scolastica.. Queste sono le filosofie opposte, o almeno così dicono le storie, con obiettivi diametralmente opposti. La realtà è un po 'diversa: l'istinto filosofico nel Rinascimento italiano è stato quello di sintetizzare i sistemi di pensiero, di trovare una comune filosofia universale, che comprende una vasta gamma del pensiero umano. Il più grande di questi sintetizzatori era il filosofo neoplatonico, Pico della Mirandola, che ha tentato di sintetizzare platonismo, aristotelismo, stoicismo, pensiero ebraico, la mistica ebraica, la filosofia araba, e tutta una serie di altri in un unico sistema filosofico.

. I dialoghi e l'insegnamento di Platone costituiscono il terreno su cui è costruita la tradizione platonica.. Platone ha fatto funzionare un accademia per la filosofia ad Atene durante la prima metà del IV secolo aC.. Come esercizi didattici, ha composto una serie di dialoghi con Socrate come protagonista principale su domande come che cosa è la virtù?, Può essere insegnata la virtù?, Che cos'è l'amore?, Che cosa è la giustizia?, E così via.. Il fondamento del pensiero di Platone era che l'universo è costituito da due regni: un regno di apparenza e di un regno eterno, forme astratte.. Mentre il mondo delle apparenze (il mondo si e vivo a) cambia continuamente e quindi non offre possibilità di conoscenza certa, il mondo delle forme è sempre statica.. Per esempio, mentre un cavallo cesserà di essere un cavallo se si esegue su di esso con Wheeler diciotto anni, la "forma di un cavallo", cioè, la categoria intellettuale di "cavallo" con il quale noi comprendiamo i cavalli per essere differenziabile da altre cose , rimane sempre lo stesso, anche se si corre su ogni cavallo in esistenza." In questo regno delle forme (la parola greca è «idea»), i più alti livelli di esistenza e di conoscenza è la matematica, e la più alta forma molto o idea è la "forma del bene".

La tradizione platonica non continuato attraverso questi dialoghi, ma attraverso l'attività di Accademia di Platone, che durò fino al 539 dC, quasi mille anni di attività intellettuale e fermento. La filosofia di Platone cambiato drasticamente nel corso dei secoli e le linee generali di questo cambiamento è descritto da categorizzare la tradizione platonica in due categorie: Medio platonismo e neoplatonismo (che significa "nuovo platonismo"). Il significativo e di vasta portata innovazione più dei platonici Oriente è stato lo sviluppo del parere che le forme eterne o le idee che sottostanno il mondo delle apparenze sono i pensieri di un unico dio o divinità. Questo significa che tutte le categorie astratte e tutta la matematica sono più vicini alla mente di Dio di ogni altra cosa.. I Neoplatonici, d'altra parte, ha cercato di combinare platonismo con le principali altre filosofie dell'antichità, come lo stoicismo, Aristoteleanism, e teologie diverse.. A tale riguardo, l'attività neoplatonico era più simile a quella del filosofi della sintesi Han in Cina, che ha anche cercato di conciliare sistematicamente la miriade di contendenti scuole filosofiche.. I due filosofi più importanti neoplatonica, Plotino e Proclo, erano attivi nel terzo secolo dC, e tra loro che ha provveduto alla sistematica sintesi più di epoca romana e greca il pensiero abbia mai raggiunto nella tradizione europea. La loro innovazione più importante è stata la fusione delle forme platoniche con gli concetto aristotelico di un ordinato un universo gerarchico. Nello schema neoplatonico delle cose, il vertice della gerarchia dell'universo era un dio, chiamato "l'Uno", e che tutti i livelli inferiori sono stati "emanazioni" di Dio.. Il livello più basso dell'universo era questo mondo, dal momento che è la più lontana da quella che è al tempo stesso meno reale rispetto al resto dell'universo, e meno come Dio.

Durante il Medioevo, la tradizione platonica sopravvissuto in tre distinte tradizioni: la tradizione europea, la tradizione bizantina, e la tradizione islamica. In Europe, In Europa, il neo-platonismo non è mai veramente morto all'esterno perché costituito il cuore filosofico del pensiero di Agostino e Boezio Molte delle idee neoplatoniche standard, come l'esistenza di una maggiore idee nella mente di Dio e il riflesso di queste idee nel mondo reale sono stati gli aspetti standard del pensiero medievale. La conoscenza di Platone non è mai stato perduto; approfondita descrizione più Platone della struttura dell'universo, il Timeo, è stata preservata e leggere tutto il Medio Evo in una traduzione latina.

La tradizione islamica, d'altro canto, gran lunga preferito Aristotele su Platone. Gli studiosi islamici non ha trascurato di Platone, ma ha dato una maggiore preferenza fino al qualitiative e filosofia empirica di Aristotele. Quando la tradizione Islamica intersecata con la tradizione europea nel XII secolo, gli europei ha una forte dose di Aristotele con una corrispondente dose bassa di Platone Come risultato, la preferenza europea per la tradizione platonica, che si riflette nella predominanza di Agostino, ha cominciato a sbiadire.

Di tutti i platonici tradizioni medioevali, la più dinamica è stata la tradizione bizantina I Bizantini a bordo del speculazioni neoplatonica delle idee divine e la loro relazione con il mondo fisico. Soprattutto, i neoplatonici bizantino proseguito il lavoro di sintetizzare filosofie-il più importante di questi è stato la sintesi del platonismo con il cristianesimo.. Nei secoli XIV e XV, il più attivo di questi Gemisto Pletone era neoplatonici. Egli è più significativo per il Rinascimento italiano perché egli ha visitato l'Italia e ha introdotto gli italiani a neoplatonismo bizantinoPletone anche introdotto gli italiani l'idea che i sistemi filosofici di Platone e di Aristotele erano in conflitto tra di loro; una gran parte del pensiero europeo durante il Rinascimento implicherebbe che illustra questo conflitto.

. Ai fini pratici, quindi, il neoplatonismo del Rinascimento italiano continua queste tre tradizioni.." I Neoplatonici ereditano il boeziana e sintesi agostiniana del platonismo con il cristianesimo e molti sono dichiarati Agostiniani. La tradizione islamica aveva insegnato agli europei di empirismo premio, la logica, la gerarchia, e la conoscenza qualitativa in relazione alle "idee divine". Infine, la più forte influenza erano le tradizioni bizantina, che ha continuato la speculazione neoplatonica nella mente di Dio e, soprattutto, continua la tradizione di sintetizzare le tradizioni filosofiche.

Platonismo rinascimentale

. Platonismo rinascimentale non può davvero essere facilmente considerata come una scuola o anche un movimento coerente. A differenza di umanesimo o Aristoteleanism, non era un programma di educazione e quindi non costituivano gli studi normali, né ha mai diventare un programma di studio o curriculum. A parte l'Accademia fondata da Marsilio Ficino e Cosimo de 'Medici, aveva solo la più sottile del sostegno istituzionale come una disciplina distinta. Solo alcuni filosofi, come il cardinale Bessarione, Nicola Cusano, Marsilio Ficino e Pico della Mirandola, può essere sfacciatamente classificati come "neoplatonici. Nella storia delle idee, neoplatonismo rinascimentale è più importante per la sua diffusione in una varietà di filosofie e le attività culturali, come la letteratura, la pittura e la musica.

Gli umanisti, a cominciare Petrarca, si associò in parte con la filosofia platonica come una reazione contro Aristotelismo, anche se i primi umanisti sapeva poco o nulla platonismo. Non fu fino all'arrivo dei filosofi bizantina, soprattutto John Chrysolas e Pletone, che gli italiani erano in realtà introdotto l'intero corpus delle opere platoniche Il primo a intraprendere la traduzione e la trasmissione di Platone al resto d'Europa è stato il cardinale Bessarione, che, come allievo di Pletone, quando visitò l'Italia, si era completamente interiorizzato idee platoniche. Questo progetto di traduzione, iniziata da Bessarione, dovrebbe essere completato pochi decenni dopo, quando Ficino si assunse il compito erculeo di tradurre tutte le opere di Platone in latino.

Il primo influente filosofo neoplatonico molto nel Rinascimento italiano fu Niccolò Cusano che ha sviluppato un panorama ricco e complesso dell'universo e della conoscenza umana.. Tra le sue importanti e di ampia portata delle idee più è stata l'idea che la conoscenza matematica è sempre stata certa conoscenza assolutamente, in quanto tale, le scienze matematiche erano superiori a tutte le altre scienze, tra cui l'empirismo qualitativo di Aristotele. Cusano ha inoltre sostenuto che il loro era uno solo, l'idea archetipa nella mente di Dio e che questa idea è presente in ogni altra idea e in ogni oggetto fisico. Con la giusta comprensione, si potrebbe arrivare a questa idea archetipa studiando qualsiasi oggetto. Questa è una conclusione simile a quella notevolmente arrivati dalla Scuola di principio in cinese Neo-confucianesimo.. La differenza fondamentale tra Cusano e la cinese Neo-confuciani era che Cusano sostenuto un approccio matematico, mentre Neo-confucianesimo ha portato ad una scienza empirica qualitativa come quella praticata da Aristotele.

Marsilio Ficino

Il più importante dei neo-platonici del Rinascimento fu Marsilio Ficino, che ha sviluppato ed altamente influente idee originali da Platone e il neoplatonismo;. Ficino era attivo e dinamico, una mente come il fondatore dell'Accademia di Firenze, sotto gli auspici di Cosimo de 'Medici, egli, più di ogni altra persona nel Rinascimento, era responsabile della sua diffusione. L'Accademia assomigliava a nessuna organizzazione accademica che si potrebbe pensare, ma è stato parte del gruppo di discussione letteraria e club parte. Le discussioni sono state di ampia portata e di attività incluse poesie e giochi. Il carattere globale della Academy, tuttavia, è stato sincretico e sintetici. I membri dell'Accademia creduto a un certo livello che tutto il pensiero umano e le arti possono essere trattate in un linguaggio comune sulla base di idee neoplatoniche.

Ficino tradotte tutti i dialoghi di Platone in latino e ha prodotto una serie di commenti, ma la sua importante e sistematico lavoro di più è stata Teologia platonica, in cui illustra il neoplatonismo e sintetizza con altri sistemi filosofici, in particolare, il cristianesimo.

La filosofia di Ficino si basa su una dottrina centrale: l'anima umana è immortale e il centro dell'universo E 'l'unica cosa che si trova a metà strada tra il regno astratto delle idee e il mondo fisico in quanto tale, è il mediatore tra questi due mondi:

Tutte le cose sotto Dio, ma sono le singole cose, ma l'anima può veramente dire di essere tutto. . . . . Per questo resaon, l'anima è chiamato il centro della creazione e il termine medio di tutte le cose dell'universo, la totalità dell'universo, il volto di tutte le cose, e il legame e unione centro dell'universo.

Questo speciale, posizione centrale nel universo fatto all'umanità la più dignitosa di tutti gli oggetti nella creazione; di Ficino accento sulla dignità dell'uomo è stato derivato dalle correnti umanistiche.

Dal punto di vista della religione, Ficino fu un sincretico in quanto egli credeva che il mondo di tutte le religioni potrebbero essere correlate tra loro.. Al cuore di ogni religione è una credenza in un unico Dio e la varietà dei relgions non era una cosa cattiva, ma piuttosto l'espressione della complessità e della bellezza di Dio, venerato in tutti i suoi infiniti aspetti. Naturalmente, il cristianesimo è una religione più completa.

. Ficino creduto che lo scopo della vita umana è la contemplazione. Lo scopo ultimo della vita umana è stato quello di ricongiungersi con Dio, almeno in senso intellettuale. Questo obiettivo, secondo Ficino, è stata realizzata attraverso la contemplazioneIn un primo momento, la mente umana si rimuove dal di fuori, il mondo fisico, e pensa astratte idee riguardanti la conoscenza e l'animaCome si eleva a conoscenza raggiunge alla fine un punto in cui può arrivare ad una visione senza mediazioni di Dio stesso, questa ultima fase si avrebbe solo dopo la morte e l'immortalità dell'anima, che godrebbe sarebbe un eternità di questa visione di Dio.

Da questo programma, Ficino sviluppato un concetto che chiamava amore platonico, che si era portata conseguenze nella storia di amore e di realtà sociale, nella tradizione europea. Mentre Ficino credeva che l'anima umana perseguito contemplazione, più o meno in isolamento, ha riconosciuto che gli esseri umani erano fondamentalmente sociale. Quando il rapporto spirituale tra Dio e l'individuo, ha cercato attraverso la contemplazione, è riprodotto in un amicizia o di amore con un'altra persona, che costituisce per Ficino spirituale o amore platonico. In altre parole, quando l'attività spirituale e di amore in un specchi amicizia l'amore per Dio, allora i due individui hanno raggiunto il più alto tipo di amicizia che possono. Ficino non ha condannato la sessualità o erotismo, né negare che l'amore platonico è possibile solo al di fuori dei rapporti sessuali, la sua unica preoccupazione era la natura del legame spirituale tra due persone.

Conseguenze

I due aspetti più influente del neoplatonismo per la cultura occidentale furono il suo accento sulla priorità e la certezza della matematica e della dottrina Ficino di amore platonico.

Mentre gli artisti del Rinascimento, pensatori, e di altri produttori culturali solo preso il neoplatonismo, in parte, la dottrina di amore platonico diffuse rapidamente in tutta la cultura. Modificando notevolmente l'esperienza europea di amore sessuale che, fin dall'antichità, è sempre stato strettamente erotica correlate e l'attrazione fisica. All'improvviso scrittori, artisti, poeti, filosofi e le comunità delle donne hanno cominciato a discutere l'amore sessuale, in termini di legami spirituali, come espressione del rapporto tra gli individui e Dio. Mentre l'omosessualità era molto comune nel Medioevo, non era davvero considerata come una caratteristica identità, come facciamo oggiQuando un uomo ha fatto sesso con un altro uomo, era un sodomita per tutto il tempo come l'atto ha avuto luogo. Dopo di che, è stato qualcuno che ha commesso sodomia, omosessualità come uno stato stazionario in realtà non esiste. Il linguaggio dell'amore platonico, tuttavia, ha dato agli italiani un linguaggio con cui definire i rapporti maschio-maschio non-sessuale. Una volta capito in termini spirituali, i rapporti sessuali maschili-maschio potrebbe ora essere discusso negli stessi termini: nel Rinascimento italiano, la lingua di amicizia maschio-maschio-maschio e di erotismo maschile è diventato lo stesso. Questo linguaggio è ancora un elemento chiave nel dibattito moderno di omosessualità e lesbismo.

Nicola Cusano ampliato la tesi platonica che la matematica fosse una forma di conoscenza certa la tesi radicale che la matematica rappresentava le idee divine. Questa posizione estrema, accettato dalla neoplatonici (ad eccezione di Pico), divenne la base per una nuova forma di scienza. Attraverso il medioevo, la ricerca scientifica è stata dominata dalla qualitativo, la scienza empirica di Aristotele combinata con la dottrina del filosofo arabo Averroè, che l'indagine nel mondo fisico non dovrebbe mai includere speculazione su Dio o qualsiasi altro tipo di metafisicaA differenza di questo, i neoplatonici che il mondo fisico era fondamentalmente matematico e che la conoscenza della matematica che consentirebbe l'accesso alla mente divina.

Galileo Galilei. Il famoso sostenitore di questa posizione più scientifica è stata Joahnnes Kepler e, un secolo dopo, La loro storia è raccontata nel capitolo sulla cosiddetta rivoluzione scientifica così, ma possiamo guardare avanti, a conclusione di questo saggio. Keplero, lavorando nella prima metà del XVI secolo, riteneva che la matematica dell'universo era la verità di l'universo .Fino a Keplero, astronomi e astrologi credeva che la comprensione qualitativa dell'universo sostituito la comprensione quantitaive dell'universo . L'universo tolemaico, che era un sistema matematico per descrivere i movimenti dei corpi celesti in relazione alla terra come centro dell'universo, era stato a lungo considerato come un sistema matematico pazzo quasi. Quello non era il punto, però.. Anche se l'universo tolemaico non ha molto senso matematicamente, servì allo scopo, in quanto garantiva la matematica di prevedere con successo i movimenti dei corpi celesti. Per Kepler, la matematica dei movimenti delle stelle e dei pianeti è stato il movimento delle stelle e dei pianeti, la matematica razionale universo più è stata quella in cui i pianeti e le stelle orbitanti intorno al sole.. Questo, perché era la più razionale della matematica, ha rappresentato la verità fisica. Si tratta di un riorientamento unico della matematica ai fenomeni fisici e rimane la visione del mondo standard della fisica europea.

Mentre il rapporto di neoplatonismo Galileo è controversa, sembra aver ereditato dal neoplatonismo questa stessa visione della matematica. . La verità fondamentale dell'universo, come lo vide Galileo, era matematico.. Solo quando la nostra comprensione dell'universo corrispondeva alla matematica dell'universo possiamo dire che abbiamo capito l'universo. In preda dogmatica della contro-Riforma, la chiesa non era disposto ad accettare alcune delle conclusioni risultanti da questo viewopint, come la comprensione che il sole è il centro del sistema solare Non è stato fino a Newton che questa visione matematica dell'universo finalmente prese piede e perennemente cambiato il volto della scienza europea Così, la prossima volta che si entra in un corso di fisica, ricordo, la comprensione fondamentale dell'universo che si sta utilizzando ha le sue origini nel Rinascimento neoplatonismo.

Richard Hooker Richard Hooker

 

©1997, Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. © 1997, Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Hosted by Hermetic.com

 

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna


Questo articolo é stato letto: 1048 volte
Choose your language!
Arabic Chinese_simplified English French German Japanese Portuguese Russian Turkish
Lezioni digitali
http://www.wstoriadellarte.eu/new/images/immagini_plugin_flash/1 rin.jpghttp://www.wstoriadellarte.eu/new/images/immagini_plugin_flash/assss.jpghttp://www.wstoriadellarte.eu/new/images/immagini_plugin_flash/goo.jpghttp://www.wstoriadellarte.eu/new/images/immagini_plugin_flash/i soll.jpghttp://www.wstoriadellarte.eu/new/images/immagini_plugin_flash/immmm.jpghttp://www.wstoriadellarte.eu/new/images/immagini_plugin_flash/or.jpg
YouTube

YouTube

http://www.wstoriadellarte.eu/new/images/youtube-banner-video.png
Utenti online
 275 visitatori online

Con il patrocinio

della Delegazione di Savona

Sito del FAI di Savona

Noi aderiamo al

Coordinamento-Scuole-Savonesi

Twitter


Storia dell'Arte.eu è segnalato da:
 Estro Barocco.com  Il Blog dell'Arte