Tecnica della fusione in bronzo :

Valutazione attuale: / 2
ScarsoOttimo 

Per un lunghissimo arco di tempo Il bronzo fu identificato come Il metallo principe frutto della lega tra Rame e Stagno ,  poteva essere Impiegato sia per oggetti di tipo bellico , ovvero le armi , sia per oggetti d’arte . Durante L’età del Bronzo , che partì dal 3500 a.C arrivando al 1200 a.C , in un primo momento si impiegò il metallo unicamente per la realizzazione di piccoli oggetti , in quanto il bronzo non era per niente economico , ma successivamente si giunse alla produzione di statue di maggiori dimensioni . Questo fu possibile grazie alla fusione a cera persa , che rendeva l’opera meno dispendiosa . Questa tecnica prevede la realizzazione di un modello di argilla o gesso , detto "anima" , che spesso viene sostenuto da un’armatura interna di ferro che a sua volta presenta la stessa forma e le dimensioni future della statua . In seguito l’anima viene ricoperta con un sottile strato di cera d’api che permette la modellazione di più piccoli dettaglia da parte dello scultore . Il modello viene poi ricoperto da un massiccio involucro di argilla o gesso che prende il nome di stampo . Dallo stampo viene poi creato un foro di entrata con i relativi canali di drenaggio , che fanno si che passi un ulteriore quantità di cera che esce poi grazie ad un foro per l’apposita fuoriuscita . Scaldando la forma in un forno adatto ci si assicura la totale fuoriuscita della cera , che lascia tra i 2 strati di terracotta una sottile intercapedine , nella quale si getta il bronzo fuso . Una volta che la raffreddatura del bronzo è ultimata si procede con la nettatura , con la quale l’artista spazza definitivamente via i residui della fusione e si concentra sulla rifinitura della statua . Talvolta può essere anche sviluppata , qualora la statua dovesse essere collocata all’aperto , la patinatura del metallo che anticipa la sua normale ossidazione o l’oratura che dona una sfumatura dorata al bronzo . Queste statue ancora ad oggi suscitano ammirazione e stupore non solo per il valore artistico , ma anche per la precisione e l’attenzione con cui sono state realizzate .

fonti :

https://www.youtube.com/watch?v=9f7NGyPdvSU

http://zebrart.it/la-fusione-cera-persa/

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna


Questo articolo é stato letto: 136 volte
Choose your language!
Arabic Chinese_simplified English French German Japanese Portuguese Russian Turkish
Social

Facebook Wstoriadellarte

Twitter @wstoriadellarte

Instagram @wstoriadellarte_

Youtube wsavonainarte

http://www.wstoriadellarte.eu/new/images/youtube-banner-video.png
Lezioni digitali
http://www.wstoriadellarte.eu/new/images/immagini_plugin_flash/1 rin.jpghttp://www.wstoriadellarte.eu/new/images/immagini_plugin_flash/assss.jpghttp://www.wstoriadellarte.eu/new/images/immagini_plugin_flash/goo.jpghttp://www.wstoriadellarte.eu/new/images/immagini_plugin_flash/i soll.jpghttp://www.wstoriadellarte.eu/new/images/immagini_plugin_flash/immmm.jpghttp://www.wstoriadellarte.eu/new/images/immagini_plugin_flash/or.jpg
Utenti online
 198 visitatori online

Con il patrocinio

della Delegazione di Savona

Sito del FAI di Savona

Ora siamo anche su Youtube!

 

Iscriviti al canale dedicato ai beni culturali

del territorio savonese!


Storia dell'Arte.eu è segnalato da:
 Il Blog dell'Arte