La guerra industriale

Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

Sebbene il concetto di “guerra totale” sia pienamente analizzabile a livello storico partendo dal primo conflitto mondiale all'inizio del Novecento, concetto portato alle estreme conseguenze successivamente nella Seconda Guerra Mondiale. Tuttavia le premesse a questo nuovo modo di concepire e condurre la guerra derivano dalle innovazioni in campo bellico portate da Napoleone Bonaparte nel periodo successivo alla rivoluzione francese. Tali innovazioni avvennero sia dal punto di vista più tecnico della guerra, ossia attraverso l'utilizzo sempre più frequente delle armi da fuoco e soprattutto dell'artiglieria, sia da quello organizzativo, con la leva in massa tra i cittadini che venivano addestrati per diventare soldati professionisti in specifici corpi di armata specializzati. Testimone dei cambiamenti portati da Napoleone e trasmessi successivamente a tutti gli eserciti dell'Europa ottocentesca fu il generale prussiano Claus von Clausewitz, noto teorico militare e autore del trattato “Della Guerra”. In esso Von Clausewitz sosteneva che la guerra derivasse dal rapporto tra la volontà politica di un governo, l'iniziativa specifica degli alti comandi militari e l'atteggiamento della popolazione facente parte del vero e proprio esercito. In base a queste teorie si basò il pensiero militare prussiano negli anni a venire, avendo come massimo esponente del successo dei precetti teorici di Von Clausewitz nel generale Helmuth Von Moltke, figura di spicco nella Guerra Franco Prussiana in cui ebbe la vittoria proprio grazie ad un organizzazione dell'esercito più avanzata rispetto agli avversari francesi.

Nell'Ottocento il modo di fare guerra cambiò mosso da due principali fattori, il primo fu la diversa concezione dell'esercito stesso, ora composto da soldati che combattevano per la propria patria e non da sudditi mossi solo dalle decisioni dei loro superiori, mentre il secondo fu lo sviluppo tecnologico, che permise sia l'introduzione di miglioramenti nel campo delle armi sia nel campo dei trasporti, delle comunicazioni e nella produzione di massa diventata ora possibile grazie al processo di industrializzazione. Tali innovazioni tecnologiche furono il maggiore utilizzo di navi e treni, permettendo quindi di mobilitare un maggior numero di uomini in meno tempo, l'invenzione del telegrafo, che rivoluzionò il modo di trasmettere ordini, l'impiego di armi a retrocarica a ripetizione, sostituendo quelle ad avancarica. Con la produzione di massa nacquero nuove serie di armi da fuoco maneggevoli e leggere, che furono impiegate nei vari conflitti della seconda metà dell'Ottocento come la Guerra di Crimea, la Guerra di Secessione Americana e la Guerra Franco Prussiana. Prime tra tutte queste nuove armi furono la mitragliatrice, che con le sue raffiche aveva un potenziale bellico mai visto prima, e i nuovi tipi di cannoni, di cui erano state migliorate la potenza, la precisione e la resistenza. A cause di tutti questi cambiamenti fu coniato il termine “guerra industriale” , usato per indicare l'asservimento dell'industria statale ai fini della produzione bellica di massa.

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna


Questo articolo é stato letto: 15 volte

Leggi anche:

Choose your language!
Arabic Chinese_simplified English French German Japanese Portuguese Russian Turkish
Social

Facebook Wstoriadellarte

Twitter @wstoriadellarte

Instagram @wstoriadellarte_

Youtube wsavonainarte

http://www.wstoriadellarte.eu/new/images/youtube-banner-video.png
Lezioni digitali
http://www.wstoriadellarte.eu/new/images/immagini_plugin_flash/1 rin.jpghttp://www.wstoriadellarte.eu/new/images/immagini_plugin_flash/assss.jpghttp://www.wstoriadellarte.eu/new/images/immagini_plugin_flash/goo.jpghttp://www.wstoriadellarte.eu/new/images/immagini_plugin_flash/i soll.jpghttp://www.wstoriadellarte.eu/new/images/immagini_plugin_flash/immmm.jpghttp://www.wstoriadellarte.eu/new/images/immagini_plugin_flash/or.jpg
Utenti online
 284 visitatori online

Con il patrocinio

della Delegazione di Savona

Sito del FAI di Savona

Ora siamo anche su Youtube!

Iscriviti al canale dedicato ai beni culturali

del territorio savonese!


Storia dell'Arte.eu è segnalato da:
 Il Blog dell'Arte